Edilizia scolastica, emergenza in atto: le misure urgenti per affrontare la crisi

Di Federica Maria Rita Livelli – www.agendadigitale.eu

“La scuola è, di fatto, un’azienda e come tale deve essere gestita: tutti hanno un ruolo e delle responsabilità. Bisognerebbe pertanto concepire un School Risk Management & Business Continuity che aiuti ad avere una conoscenza a 360 gradi dei rischi relativi all’edilizia scolastica. Il nuovo Ministro della Pubblica Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha chiesto tre miliardi di euro per la scuola nella Legge di Bilancio 2020. Sacrosanta richiesta. Le condizioni dell’edilizia scolastica sono a dir poco drammatiche. Nonostante ogni governo cerchi di mettere in atto misure per mettere in sicurezza gli edifici, il problema permane.

Il nuovo Governo ne è consapevole e ritiene che una scossa sia indispensabile. A tale proposito, il Ministro Fioramonti progetta di destinare parte delle risorse alla creazione, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) un apposito ufficio destinato ad accompagnare le scuole e gli enti locali nel percorso della ristrutturazione degli edifici.

Ma tutto ciò non basterà se non si prenderà la consapevolezza dello stato dei rischi e delle minacce, analizzandoli, facendo una valutazione dei potenziali impatti, redigendo piani di Risk Management & Business Continuity per essere maggiormente resilienti nell’affrontare crisi, emergenze, disastri. …”

Leggi tutto