Gare & appalti – Sulla incompatibilità dei ruoli di presidente di commissione di gara e RUP

Di Maria Teresa Della Vittoria Scarpati – www.appaltiecontratti.it

“Con la sentenza in disamina il Consiglio di Stato si è soffermato sulla interpretazione dell’art. 77, comma 4, del DLgs n. 50/2016 nella parte in cui dispone che «i commissari non devono avere svolto né possono svolgere alcun’altra funzione o incarico tecnico o amministrativo relativamente al contratto del cui affidamento si tratta». La parte appellante, criticando i passaggi della decisione di prime cure, aveva dedotto che: a) la norma in questione, in soluzione di continuità con la corrispondente disposizione del precedente art. 84 del DLgs n. 163/2006, che non estendeva al presidente della Commissione il regime di incompatibilità proprio degli altri componenti, non risultasse immediatamente applicabile, non essendo ancora stato istituito l’albo dei commissari di gara, previsto dal comma 3 dello stesso art. 77, cui fa riferimento anche il comma 8 ai fini della nomina del presidente; b) il cumulo delle funzioni di RUP e di presidente della Commissione giudicatrice non violasse le regole di imparzialità, secondo quanto rilevato dalla giurisprudenza e dall’A.N.A.C. a proposito dei componenti della Commissione che hanno escluso qualsivoglia automatismo in punto di incompatibilità; c) l’art. 107 del DLgs n. 267/2000, delineando il particolare statuto ordinamentale degli enti locali, demandasse ai dirigenti la competenza a formare e manifestare la volontà dell’ente di appartenenza, nonché a presiedere le commissioni di gara e di concorso, consentendo la contemporanea assunzione della qualità di RUP e di presidente della Commissione di aggiudicazione. Tali motivi di impugnazione però non sono stati ritenuti fondati. …”

Leggi tutto