Confindustria: dall’energia verde oltre 120 miliardi di investimenti in 13 anni

Di Redazione Casa&Clima – www.casaeclima.com

“Pubblicato il “Libro Bianco per uno sviluppo efficiente delle fonti rinnovabili al 2030”, realizzato da Confindustria con la collaborazione di Ernst&Young e RSE. La ventunesima Conferenza sul Clima di Parigi ha dato un forte impulso alla lotta ai cambiamenti climatici e ha posto le basi per un percorso globale di decarbonizzazione dell’economia a lungo termine. L’Unione europea prevede di contribuire attivamente già nel periodo 2021-2030, ottenendo una riduzione delle emissioni di gas serra del 40% rispetto ai livelli del 1990, aumentando la generazione rinnovabile fino al 32% e accrescendo l’efficienza energetica del 32,5%. I nuovi ambiziosi obiettivi europei per le fonti rinnovabili pongono la necessità di definire una strategia di sviluppo efficiente per il periodo 2021-2030, che colleghi i benefici ambientali alla sicurezza energetica, le dinamiche di investimento alle opportunità di crescita industriale e a all’impatto sulla competitività. Per le imprese e per l’Italia può essere un’occasione di crescita, oltre che di miglioramento ambientale a condizione però di guidare il processo verso il mercato e la competizione sviluppando una filiera italiana. Secondo il Libro Bianco realizzato da Confindustria, con la collaborazione di Ernst&Young e RSE, gli investimenti cumulati al 2030 per raggiungere i nuovi obiettivi sulle fonti rinnovabili sono stimabili fino a circa 68 miliardi di euro nel settore elettrico e in 58 miliardi nel settore termico, senza contare la grande domanda di investimenti legata alla mobilità sostenibile. …”

Leggi tutto