Offerta economicamente più vantaggiosa e specificazione dei sub-criteri di valutazione

Di Antonio D’Agostino – www.appaltiecontratti.it

“Commento alla sentenza del Consiglio di Stato, Sez. III, 22/10/2018, n. 6035. Oggetto del contendere nel precedente in rassegna è la mancata specificazione da parte della stazione appaltante del sub-peso attribuito a ciascuno dei sotto-criteri nei quali si articolava uno dei parametri di valutazione qualitativa dell’offerta tecnica. Nel giudizio di I grado il TAR aveva ritenuto illegittimo l’operato della stazione appaltante nella parte in cui non aveva inserito nella lex specialis una griglia di sub-punteggi corrispondenti ai relativi criteri di valutazione, conseguentemente il TAR ha annullato l’intera procedura. Il Supremo Consesso nel precedente in commento ha confermato la statuizione del TAR osservando che la Direttiva 2014/25 ed il nuovo Codice all’art. 95, comma 8, del cit. DLgs n. 50) ha previsto che, nei casi in cui in ragione del peculiare carattere di innovatività del futuro contratto, le Stazioni Appaltanti ritengano ‘…la ponderazione di cui al comma 8 non possibile per ragioni oggettive’, chiaramente di natura tecnica o economica, l’Amministrazione possa prescinderne, indicando in sede di bando solo l’ordine decrescente di importanza dei criteri. …”

Leggi tutto