Pagamento diretto da parte della stazione appaltante se il subappaltatore è una micro o piccola impresa

Di Giulio Delfino – www.appaltiecontratti.it

“Il subappalto è il contratto con cui l’appaltatore affida a terzi l’esecuzione di un servizio/fornitura/lavoro che ha ricevuto in appalto, o di parte di esso, ed è oggi disciplinato dall’articolo 105 del DLgs 50/2016. Normalmente l’importo dovuto al subappaltatore è pagato dall’appaltatore, mentre la stazione appaltante paga l’appaltatore anche per le parti dell’appalto eseguite dal subappaltatore. Con la previgente disciplina il pagamento diretto del committente al subappaltatore era una mera facoltà per la stazione appaltante e doveva essere espressamente richiesta in sede di autorizzazione al subappalto. L’articolo 105 comma 13 del DLgs 50/2016 prevede ora che “La stazione appaltante corrisponde direttamente al subappaltatore, al cottimista, al prestatore di servizi ed al fornitore di beni o lavori, l’importo dovuto per le prestazioni dagli stessi eseguite nei seguenti casi: a) quando il subappaltatore o il cottimista è una microimpresa o piccola impresa; b) in caso di inadempimento da parte dell’appaltatore; c) su richiesta del subappaltatore e se la natura del contratto lo consente”. Pertanto nei casi sopra indicati e in particolare per le micro e piccole imprese il Codice prevede quindi un preciso obbligo della stazione appaltante al pagamento diretto e non più una mera facoltà esercitata a seguito di espressa richiesta, come nella previgente disciplina. …”

Leggi tutto