Il nuovo rapporto tra luce e innovazione

Di Redazione Gruppo Italia Energia – www.gruppoitaliaenergia.it

” ‘Stiamo assistendo al passaggio rivoluzionario dettato dal digitale che porta il settore dell’illuminazione a poter fornire nuovi servizi. Occorre però un uso sapiente della tecnologia, come strumento e non come scopo, perché non dobbiamo perdere di vista il fine ultimo della percezione e corretta fruizione degli spazi’. A spiegarlo a e7 è Margherita Suss, Presidente di AIDI, in occasione del Congresso nazionale dell’Associazione italiana di illuminazione (Roma, 17-18 maggio). Un evento “positivo per il numero di partecipanti e la qualità dei contenuti”, segno di un comparto in buono stato di salute nel nostro Paese, secondo il numero uno di AIDI: “L’Italia vanta di essere una nazione che accoglie alcune delle più grandi aziende di illuminazione. Oggi si sta operando particolarmente sulla riqualificazione tecnologica degli impianti e c’è molto lavoro da fare”. Nel corso del congresso di Roma sono stati presentati diversi casi di studio del settore. Tra questi, ad esempio, il progetto PELL IP (Public Energy Living Lab) con cui ENEA ha creato un “braccio operativo” per la precedente iniziativa “Lumière”. In particolare, l’Agenzia punta a realizzare una Piattaforma ICT contenente un censimento nazionale su impianti e dati di campo della pubblica illuminazione, in modo da facilitare le scelte programmatiche della PA. …”

Leggi tutto