Appalti pubblici verdi, Italia leader e benchmark in UE nell’applicazione delle norme

Di Redazione Casa&Clima – www.casaeclima.com

“L’Italia è il paese leader dell’Unione Europea sulle politiche relative all’applicazione del Green Public Procurement, ossia le norme europee in materia di appalti pubblici verdi, e le sue politiche rappresentano un riferimento per molti Paesi che stanno intraprendendo un percorso per una più efficace applicazione di tali regole. È quanto emerge dallo studio, realizzato in collaborazione con l’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, “L’economia circolare nelle politiche pubbliche. Il ruolo della certificazione”, presentato oggi a Roma, durante il convegno “Dall’economia circolare al green public procurement”, organizzato per l’Assemblea di Accredia, l’ente unico nazionale di accreditamento, in concomitanza con la festa dell’Europa. Il vero tratto distintivo del nostro Paese è l’aver reso obbligatorio, all’interno dei bandi di gara, il richiamo ai criteri ambientali minimi per quelle categorie di forniture e affidamenti di servizi e lavori coperte dai Decreti del MATTM. Negli altri Paesi europei, invece, pur essendo stati elaborati criteri ambientali in molti settori, l’inserimento degli stessi nei bandi di gara non viene previsto come obbligo ma come mera raccomandazione. Lo studio ha dimostrato come il GPP assuma un ruolo fondamentale anche in paesi extra-UE, come Cina, Giappone e Stati Uniti. …”

Leggi tutto