ANIP-Confindustria all’Assise 2018: recepite le richieste del settore

Di Redazione ANIP – www.associazione-anip.it

“ANIP-Confindustria non poteva mancare all’Assise Generali di Confindustria sia attraverso le proposte che hanno integrato la piattaforma di idee per l’economia del paese, sia con una delegazione di imprese afferenti al comparto dei servizi integrati e del Facility Management. Quello di Verona è un momento istituzionale di cui ci sentiamo partecipi e a cui abbiamo dato il nostro diretto contributo. Il nostro comparto sostiene convintamente la politica confindustriale che, proprio sotto la guida di Vincenzo Boccia, ha costituito un pungolo costante non solo per il mondo delle imprese, ma anche per l’Esecutivo ed i vari Ministeri con cui il sistema associativo si è confrontato. Come ANIP-Confindustria abbiamo lavorato per dare piena dignità al comparto dei servizi anche nei contratti d’appalto, sottolineando in ogni occasione come non si tratti affatto di una categoria residuale. Questa scarsa percezione la riscontriamo sia da parte del legislatore europeo, sia da quello nazionale, ed è per questo che tra i nostri obiettivi c’è quello di arrivare ad una normativa ad hoc che individui macro-categorie di servizi (e anche di appalti misti di servizi, forniture, lavori, con prevalenza dei servizi), chiarendone gli elementi essenziali, i requisiti di partecipazione correlati, i criteri di valutazione delle offerte, i contenuti dei servizi. Ovviamente si tratta solo di una parte delle criticità da noi portate all’attenzione dell’Assise 2018, considerando che sia il nuovo Codice degli appalti, sia l’ANAC, sia i ministeri competenti d’intesa con la conferenza unificata, non hanno ancora visto completare il ‘corpus’ di regole in grado di agevolare e ridisegnare in maniera moderna il comparto dei servizi. …”

Leggi tutto